Spegni la bolletta

Prorogata la scadenza dell’iniziativa fino al 31/12/2022!

Spegni la bolletta

“Spegni la bolletta” è un’iniziativa di Fondosviluppo e Federcasse, con il coinvolgimento del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e Cassa Centrale, messa in campo con l’obiettivo di sostenere le imprese cooperative ed enti cooperativi che, trovandosi in difficoltà con il pagamento delle bollette energetiche hanno necessità di ricorrere a finanziamenti bancari.

A tal fine Fondosviluppo ha stanziato un plafond di 1.500.000 euro per coprire gli oneri finanziari sui finanziamenti erogati dalle BCC e le commissioni dovute a Cooperfidi Italia per l’eventuale rilascio delle garanzie.

In sostanza, Fondosviluppo prevede un rimborso totale degli oneri finanziari dei finanziamenti concessi dalla singola BCC, fino ad un massimo di importo dello stesso finanziamento pari a 250.000 euro e una durata massima di 36 mesi, oltre alle commissioni ed altri oneri da riconoscere a Cooperfidi Italia per l’eventuale rilascio delle garanzie.

Potranno beneficiare della misura le imprese cooperative e gli enti cooperativi associati a Confcooperative, attivi in qualsiasi settore produttivo, in regola con il versamento dei contributi associativi e che abbiano attivato, o siano in procinto di attivare, un finanziamento con una BCC-CR per far fronte al pagamento dei costi energetici.

La presentazione delle richieste sarà possibile fino al 31/12/2022 tramite il format scaricabile dal sito del fondo mutualistico - www.fondosviluppo.it

Per accedere alla misura di sostegno è previsto un iter semplificato:

  1. la cooperativa richiede un finanziamento alla BCC, come anche previsto dal DL Energia, e ne informa Fondosviluppo tramite e-mail (fondosviluppo@confcooperative.it);
  2. una volta che la BCC ha deliberato il finanziamento, eventualmente assistito dalla garanzia del Cooperfidi Italia, la cooperativa invia a Fondosviluppo copia della contabile di erogazione e del piano di finanziamento con evidenza dei costi della garanzia se presenti, richiedendo contestualmente l’erogazione del contributo;
  3. Fondosviluppo delibera l’intervento.

Per maggiori informazioni visita il sito www.fondosviluppo.it