22/05/2018
La storia continua. Celebrata la 104° Assemblea Ordinaria della Cassa Rurale

Teatro Giuffrè di Battipaglia stracolmo per la 104° Assemblea Ordinaria dei Soci di Banca Campania Centro Cassa Rurale e Artigiana.

Tantissimi dei circa 7000 soci della nostra cooperativa hanno voluto partecipare a quella che il presidente Silvio Petrone ha tenuto a sottolineare essere non solo la prima dopo la fusione con la Banca di Salerno, ma anche la prima di quella che sarà una nuova epoca per il credito cooperativo italiano alla luce della Riforma che dovrebbe entrare in vigore dal 1° gennaio 2019.

I numeri, al 31 dicembre 2017, presentati in Assemblea dal Direttore Fausto Salvati, e approvati all'unanimità dalla compagine sociale, sono estremamente positivi: un Utile di oltre 4,5 milioni di Euro, una Patrimonio di circa 100 milioni di euro, Impieghi per sostenere famiglie e imprese per oltre 310 milioni di euro e una raccolta totale di quasi 500 milioni di euro. Tutto ciò con un CET1, l'indice di solidità bancaria, ad oltre il 28%, più che doppio della media bancaria italiana.

Tutto ciò con una Banca che oggi ha 26 sportelli, da Cava de' Tirreni (dove il nuovo sportello sarà inaugurato questa settimana) fino a Serre, abbracciando i Picentini fino a Montella e tutto il basso Tusciano, ha circa 7000 Soci, 180 dipendenti, ma soprattutto, come ha sottolineato con forza Petrone "ha Valori forti tradotti in pratiche virtuose tese allo sviluppo delle comunità di cui i Soci sono espressione e parte".
Proprio sul valore della partecipazione cooperativa il presidente ha battuto con forza lanciando un appello chiaro a vivere questa dimensione con sempre maggiore convinzione, perché essa rappresenta la chiave "differente" con cui far crescere la qualità della vita.

Presentato, a tale proposito, nel corso dell'Assemblea, anche il Bilancio di Coerenza di Banca Campania Centro. Una pubblicazione che racconta con immagini e numeri come si è tradotta la "differenza" di Banca Campania Centro in Valori per i Soci, per le Comunità, per i Clienti e per i collaboratori.

Significativo infine è stato l'intervento del presidente della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo, Lucio Alfieri, che dopo aver aggiornato l'Assemblea sullo stato di avanzamento della Riforma, ha ricordato l'importante ruolo e i brillanti risultati avuti da Banca Campania Centro in tutti questi anni.